Foto Locchi utilizza i cookies per fornire la migliore esperienza possibile. Continuando si accettano i cookies secondo la Policy sui cookies
Il più grande archivio fotografico sulla storia di Firenze
alt
La banca dati dell'archivio storico foto locchi firenze
L'Archivio storico Foto Locchi, posto sotto la tutela del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è considerato per il suo alto valore storico ed artistico uno tra i più importanti a livello internazionale. Un corpus d'immagini in costante divenire, che a seguito delle recenti acquisizioni conta oggi oltre 5 milioni di fotografie sulla storia di Firenze e la Toscana, dagli anni Trenta ad oggi, conservate sotto forma di negativi originali. Immagini dal mondo dello sport e dello spettacolo, della moda e della grande Storia, ma anche frammenti pittoreschi che raccontano consuetudini e quotidianità della vita di ieri e di oggi.
La creazione di una piattaforma digitale ha oggi permesso di rendere finalmente fruibile in modo semplice ed immediato l'immenso patrimonio iconografico conservato nella propria Banca Dati. L'obiettivo dell'Archivio Foto Locchi è di essere punto di riferimento e strumento di lavoro all'avanguardia per professionisti, studiosi e appassionati interessati alla storia di Firenze ed ai grandi avvenimenti e personaggi internazionali che la città ha ospitato. L'Archivio Foto Locchi vuol essere fonte d'ispirazione per chi desidera raffigurare Firenze e la Toscana oggi attraverso immagini di grande fascino e sapore storico.

recenti acquisizioni

Negli ultimi anni l'Archivio Foto Locchi ha potuto arricchire il proprio patrimonio iconografico attraverso l'acquisizione di altri due prestigiosi archivi fiorentini, andando così a formare un corpus di oltre 5.000.000 di immagini:

l'Archivio Italfotogieffe, che conta oltre 500.000 immagini relative alla cronaca e allo sport della città di Firenze. Una ricchissima sezione è interamente dedicata al gioco del calcio, alla Nazionale Italiana e in particolare alla squadra della Fiorentina, di cui se ne segue diligentemente ogni tappa dagli esordi in via Bellini ai giorni nostri;

l'Archivio Levi, che conta quasi 1.000.000 di immagini inerenti ad ogni aspetto della vita cittadina dal 1947 agli anni Settanta.